Schermata_2017-10-05_alle_15.54.37.png“La bellezza del fare bene e il piacere di condividere passioni, valori, risultati: la sostenibilità come visione per il futuro. Per costruire nuove prospettive in sistemi interconnessi dove i tempi sono accelerati  e solo il cambiamento è immutabile.”

La sostenibilità come visione per il futuro è stato il concetto chiave del salone più importante dedicato    alla corporate social responsibility ovvero la responsabilità sociale d’impresa che si è svolto il 3          e 4 ottobre all’Università Bocconi di Milano.

 

Che cosa non è la CSR? La CSR non può essere ridotta, almeno a livello concettuale, sul fare qualcosa di buono per gli altri di aggiuntivo o parallelo rispetto alla propria attività lavorativa. La CSR comporta un cambiamento di percezione, poiché tutti sono responsabili dell’agire dell’impresa e delle conseguenze delle scelte, non solo economiche, ma anche ambientali e sociali. Un’azienda, infatti, agisce nel mercato e nel contempo opera in un preciso contesto ambientale e relazionale di cui ne è parte integrante. Ad oggi viviamo in un ambito socio-culturale italiano che si sta aprendo a questo modo di pensare, tuttavia ci si deve informare e formare per essere competenti. Il rischio più grande infatti potrebbe essere quello di crearsi una propria responsabilità sociale ad hoc per ogni singola impresa, sottovalutandone le complessità. Fino a qualche anno fa erano solo le grandi aziende ad occuparsi della CSR, adesso lo scenario sta cambiando e anche le piccole associazioni hanno un progetto che tende alla responsabilità sociale d’impresa. Nel settembre del 2015 le Nazioni Unite hanno lanciato gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, in cui si articola l’Agenda globale per lo sviluppo sostenibile, o Agenda 2030. Gli obiettivi rappresentano le principali priorità individuate su scala planetaria per dare forma a un modello di sviluppo più sostenibile in senso economico, sociale e ambientale. Per un’impresa impegnata nell’ambito della CSR, i 17 SDGs rappresentano un’importante punto di riferimento, per orientare la propria attività in termini di strategie, politiche, iniziative.

Anche dal punto di vista della diffusione della CSR il lancio degli SDGs costituisce una grande sfida e allo stesso tempo una grande opportunità. Una proposta per esempio potrebbe essere quella di orientare il tradizionale bilancio sociale o di sostenibilità nella prospettiva degli SDGs, facendone il centro del documento. Un’altra è quella di sviluppare report specifici su uno o su un gruppo di SDGs, per indicarne i risultati della responsabilità sociale alle priorità globali.

Insomma da che parte vogliamo stare?

 

 

Seguici su Facebook

Bottega Etica

Siamo a:
Torino in via Giovanni da Verazzano 21/A

 

Orario:
lunedì chiuso

dal martedi al sabato 9.30/19.30

Telefono: +39 011 698 0033

Mail: bottegaetica@glocandia.it

Websites with bunus at Bingo gbetting.co.uk/bingo games.