In Bottega si terrà un mercatino dei prodotti dell'associazione JAMM, che realizza borse di plastica riciclata.

A Torino, Silvia Camisassa, utilizzando la tecnica della fusione a caldo di sacchetti di plastica ha elaborato un materiale che può essere impiegato sia per la creazione di borse, cinture e altri oggetti, che essere considerato un vero e prorpio mezzo espressivo, ogni tavola realizzata è dunque un pezzo unico.

L'associazione sta realizzando questi prodotti, con l'obiettivo di sviluppare l'attività in Senegal. I prodotti realizzati verranno commercializzati sia in Africa che in Europa il ricavato sarà impiegato per sostenere lo sviluppo di attività artistiche in Senegal.

L'associazione Jamm, da sei anni si occupa di allevamento e sviluppo agricolo, in una piccola comunità nel sud del Senegal, garantendo formazioni professionali e nuove attività lavorative.
Tra i suoi progetti, ha sviluppato una serie di interventi per attirare l'interesse della popolazione del villaggio sull'importanza del riciclo, il primo passo è stato quello di coinvolgere glia abitanti del villaggio nella sua periodica pulizia.
L'associazione sta avviando un progetto per la costruzione, nel villaggio di Adeane, di un laboratorio dove realizzare, con materiali, recuperati, prodotti e manufatti. Il riciclo può diventare una fonte di reddito e un vero e proprio mezzo di espressione artistica.

 

A Torino, Silvia Camisassa, utilizzando la tecnica della fusione a caldo di sacchetti di plastica ha elaborato un materiale che può essere impiegato sia per la creazione di borse, cinture e altri oggetti, che essere considerato un vero e prorpio mezzo espressivo, ogni tavola realizzata è dunque un pezzo unico. L'associazione sta realizzando questi prodotti, con l'obiettivo di sviluppare l'attività in Senegal. I prodotti realizzati verranno commercializzati sia in Africa che in Europa il ricavato sarà impiegato per sostenere lo sviluppo di attività artistiche in Senegal.A Torino, Silvia Camisassa, utilizzando la tecnica della fusione a caldo di sacchetti di plastica ha elaborato un materiale che può essere impiegato sia per la creazione di borse, cinture e altri oggetti, che essere considerato un vero e prorpio mezzo espressivo, ogni tavola realizzata è dunque un pezzo unico. L'associazione sta realizzando questi prodotti, con l'obiettivo di sviluppare l'attività in Senegal. I prodotti realizzati verranno commercializzati sia in Africa che in Europa il ricavato sarà impiegato per sostenere lo sviluppo di attività artistiche in Senegal.A Torino, Silvia Camisassa, utilizzando la tecnica della fusione a caldo di sacchetti di plastica ha elaborato un materiale che può essere impiegato sia per la creazione di borse, cinture e altri oggetti, che essere considerato un vero e prorpio mezzo espressivo, ogni tavola realizzata è dunque un pezzo unico. L'associazione sta realizzando questi prodotti, con l'obiettivo di sviluppare l'attività in Senegal. I prodotti realizzati verranno commercializzati sia in Africa che in Europa il ricavato sarà impiegato per sostenere lo sviluppo di attività artistiche in Senegal.A Torino, Silvia Camisassa, utilizzando la tecnica della fusione a caldo di sacchetti di plastica ha elaborato un materiale che può essere impiegato sia per la creazione di borse, cinture e altri oggetti, che essere considerato un vero e prorpio mezzo espressivo, ogni tavola realizzata è dunque un pezzo unico. L'associazione sta realizzando questi prodotti, con l'obiettivo di sviluppare l'attività in Senegal. I prodotti realizzati verranno commercializzati sia in Africa che in Europa il ricavato sarà impiegato per sostenere lo sviluppo di attività artistiche in Senegal.A Torino, Silvia Camisassa, utilizzando la tecnica della fusione a caldo di sacchetti di plastica ha elaborato un materiale che può essere impiegato sia per la creazione di borse, cinture e altri oggetti, che essere considerato un vero e prorpio mezzo espressivo, ogni tavola realizzata è dunque un pezzo unico. L'associazione sta realizzando questi prodotti, con l'obiettivo di sviluppare l'attività in Senegal. I prodotti realizzati verranno commercializzati sia in Africa che in Europa il ricavato sarà impiegato per sostenere lo sviluppo di attività artistiche in Senegal.

Seguici su Facebook

Bottega Etica

Siamo a:
Torino in via Giovanni da Verazzano 21/A

 

Orario:
giorni di chiusura: domenica e lunedì 

dal martedi al sabato 9.30/13 - 15,30/19.30

Telefono: +39 011 698 0033

Mail: bottegaetica@glocandia.it